burger mobile
logo
Sede Legale ASST Fatebenefratelli Sacco
Via G.B Grassi, 74 . 20157 - Milano | CF e PI:09319690963
IBAN: IT47A0538701615000042209922
protocollo.generale@pec.asst-fbf-sacco.it

Patologia e Terapia Intensiva Neonatale Melloni

La Neonatologia, Patologia e Terapia Intensiva Neonatale del Presidio Macedonio Melloni gestisce circa 2.400 neonati all’anno di cui circa 85% fisiologici.  

E’ in grado di prendere in carico tutti i nati presso il Presidio Ospedaliero comprese le età gestazionali più basse (dalle 22 settimane in poi) anche con peso inferiore a 500 g.

In particolare presso la sezione è attivo uno speciale programma di “care” del neonato per favorire la diade madre‐bambino indipendentemente dall'età gestazionale.
Anche i neonati in condizioni critiche vengono affidati presto alle loro mamme così da poter  avviare la marsupio‐terapia.
Vi è inoltre la possibilità per i genitori di vedere dal domicilio i propri bimbi grazie ad un sistema di telecamere.  

Per i neonati figli di madre diabetica è stato attuato un protocollo diagnostico assistenziale specifico con successivo follow‐up mirato anche grazie alla collaborazione con la Patologia della Gravidanza e la Diabetologia. 

E’ attivo inoltre l'ambulatorio “Alto Rischio Neurologico” in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale e Neuroscienze e l'ambulatorio di Oculistica Neonatale per la valutazione e il  follow‐up oculistico dei nati pre‐termine e fisiologici, risultati positivi allo screening del riflesso rosso.

Aree di eccellenza

ASSISTENZA LA NEONATO CRITICO
La struttura di Assistenza al neonato Critico rappresenta un terzo livello di cura assistenziale dove vengono assistiti neonati prematuri con peso anche inferiore ai 500 gr, neonati che, per condizioni cliniche particolarmente gravi, devono essere sottoposti a monitoraggio polifunzionale continuo, stretta valutazione dello stato clinico e assistenza respiratoria, cardiologica, nutrizionale e neurologica.
L'assistenza ventilatoria è fornita mediante apparecchiature altamente tecnologiche, di nuova generazione.
Per la ventilazione non invasiva sono a disposizione apparecchi nCPAP e nBIPAP ed apparecchi di ventilazione ad alti flussi umidificati. Per la ventilazione convenzionale si dispongono di 6 ventilatori convenzionali, 2 ventilatori ad alta frequenza oscillatoria e 2 ventilatori ibridi (convenzionale e ad alta frequenza). In caso di ipertensione polmonare è a disposizione la terapia con ossido nitrico per via inalatoria, che può essere anche utilizzata in Ambulanza per assistere un neonato durante il trasporto di emergenza da altro ospedale.
Per quanto riguarda l'assistenza neurologica, nel caso di asfissia neonatale di particolare gravità è possibile eseguire il trattamento con ipotermia generalizzata servo controllata mentre in caso di convulsioni è possibile eseguire video EEG completo grazie alla collaborazione con il Centro Regionale di Epilettologia del Fatebenefratelli.
Per quanto riguarda l'assistenza cardiologica, vengono eseguite da gran parte dei neonatologi ecocardiografie funzionali, per il monitoraggio non solo pressorio ma della funzionalità cardiaca del neonato, potendo quindi prendere in carico le patologie ipotensive, aritmiche neonatali, ma anche patologie quali cardiopatie congenite che non necessitano di intervento cardiochirurgico.
Per quanto riguarda l'assistenza nutrizionale, particolarmente sviluppata grazie alla presenza del Centro di riferimento regionale della nutrizione infantile per la prevenzione delle malattie metaboliche dell’adulto, la struttura dispone di un programma nutrizionale personalizzato per ogni singolo neonato, gestendo in modo sinergico e complementare la nutrizione parenterale, mediante programma di nutrizione parenterale appositamente studiato e sviluppato per i neonati specialmente prematuri, e la presenza presso la Farmacia Ospedaliera di un preparatore di sacche parenterali semi‐automatico in ambiente sterile (camera bianca). Per la nutrizione enterale, grazie alla presenza della Banca del Latte Umano Donato, riconosciuta a livello della Regione Lombardia, i neonati, specialmente prematuri, ricevono fin dalle prime ore di vita una alimentazione con latte umano, permettendo di ridurre i tempi di nutrizione parenterale con conseguente riduzione dei rischi infettivi e miglioramento di outcome sia nutrizionali sia neurologici (come dimostrato da vari studi internazionali).
Presso la Struttura possono essere eseguite trasfusioni ematiche, di piastrine, di plasma, come pure controlli radiologici ed ecografici al letto del neonato 24 ore su 24.
Sono presenti due posti di isolamento in 2 box separati completamente attrezzati in cui possono essere ricoverati neonati provenienti da altre strutture, anche dall’esterno (entro i 30 giorni di vita).

L'assistenza infermieristica è svolta da personale che, oltre all’esperienza accumulata negli anni e il continuo aggiornamento, è dedicato e partecipe con la famiglia con la mission specifica di ricomporre il nucleo familiare e di fornire ai genitori le competenze per proseguire il ruolo genitoriale a domicilio. Il Reparto, appena le condizioni cliniche del neonato lo permettono, è aperto ai genitori che vengono incoraggiati a visite frequenti per stare più vicini al proprio bambino ed imparare a conoscerlo ed accudirlo.
L'organizzazione è finalizzata a fronteggiare tutte le esigenze assistenziali del bambino nella fase postnatale, sia durante il ricovero che dopo la dimissione. Tutti i neonati vengono inseriti in un programma di follow‐up che prevede controlli neonatologici, neurologici, ecografici ed infettivologici con possibilità di profilassi vaccinale per Virus Respiratorio Sinciziale.
E’ attivo un ambulatorio dedicato alle problematiche “urgenti” del neonato pretermine.
Grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale e Neuroscienze è stato attivato un ambulatorio multidisciplinare “Alto Rischio Neurologico” dedicato a neonati con problemi neurologici, con percorsi dedicati ed integrati a supporto della famiglia.

ASSISTENZA NEONATO FISIOLOGICO
La struttura di Assistenza Neonato Fisiologico offre assistenza a tutti i neonati fisiologici nati presso il Presidio Ospedaliero Melloni, per un volume di circa 2200 parti/anno, rappresentando storicamente la culla dei milanesi.
La struttura partecipa attivamente al progetto di accreditamento promosso dall’UNICEF per il raggiungimento della qualifica “Ospedale Amico del Bambino”, attuando le buone pratiche per la protezione, promozione e il sostegno dell’allattamento al seno.
Con la finalità di implementare ulteriormente la percentuale di allattamento esclusivo al seno è stato costituito ed è in piena attività, il gruppo di lavoro “Allattamento al Seno” formato da Neonatologi – Ostetriche – Puericultrici –
Infermiere Professionali che, integrando le varie professionalità, ha elaborato protocolli di lavoro unificati. Nell’ottica della promozione e sostegno dell’allattamento al seno per le mamme del nido che ne fanno richiesta è attuato il rooming‐in.
Viene effettuata la dimissione precoce protetta: per tale motivo tutti i neonati vengono visitati entro 48 ore dalla dimissione da un Dirigente Medico Neonatologo ed Infermiera esperta. E’ attivo inoltre un ambulatorio infermieristico per il controllo del cordone ombelicale, le prime cure al neonato e il sostegno all’allattamento materno.
Vengono programmati per tutti i neonati nell’ambito degli screening neonatali il riflesso rosso, lo screening delle sordità congenite e della displasia evolutiva delle anche.
E’ attivo, inoltre, un centro di massaggio neonatale.
E’ presente una delle prime banche del latte materno umano donato a livello europeo e fino a poco tempo fa unica in regione Lombardia. La banca fornisce gratuitamente latte materno donato sia ad altri enti ospedalieri sia, dietro presentazione di certificazione medica attestante specifici problemi di salute del neonato, anche a privati.

Collaborazioni nazionali e internazionali

Servizio di Trasporto Emergenza Neonatale (STEN)  
La struttura complessa è parte del Servizio Regionale di Trasporto Urgente Neonatale (STEN) dell’area Nord milanese con un bacino d’utenza che comprende oltre al Buzzi e al Sacco: ASST Melegnano e Martesana, ASST Santi Paolo e Carlo ed Istituto San Raffaele.
Il servizio prevede il trasporto urgente neonatale 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno, con équipe composta da un Neonatologo ed un Infermiere, in grado di affrontare l’emergenza neonatale comprendente la stabilizzazione del neonato critico (come per esempio l'intubazione tracheale, la ventilazione meccanica, il posizionamento di vasi centrali, il  posizionamento del drenaggio toracico e cardiaco).
Lo STEN si avvale di risorse altamente tecnologiche, come una culla neonatale da trasporto e di ventilatore meccanico in grado di garantire prestazioni paragonabili a quelli della culla e del ventilatore presente all'interno del Reparto di Terapia Intensiva Neonatale. Inoltre, durante il trasporto, tutti i presidi e i farmaci che possono essere necessari alla stabilizzazione e al trasporto del neonato vengono portati dall'equipe, che è in grado di fornire tutte le terapie necessarie al neonato.

Affrontiamo insieme l’emergenza Covid-19 - Ritorno a scuola  →