burger mobile
logo
Sede Legale ASST Fatebenefratelli Sacco
Via G.B Grassi, 74 . 20157 - Milano | CF e PI:09319690963
IBAN: IT14J0311101603000000034867 - SWIFT: BLOPIT22
protocollo.generale@pec.asst-fbf-sacco.it

Centro Emostasi e Trombosi Sacco

L’Unità denominata Centro Emostasi e Trombosi si occupa delle attività ambulatoriali dei pazienti complessi con malattie ematologiche maligne (leucemie e linfomi) e benigne (anemie, malattie emorragiche e trombotiche) e di organizzare il loro trattamento presso la struttura (in regime DH o MAC).
Organizza l’attività ambulatoriale di controllo dei pazienti con terapia anticoagulante. Il responsabile di questa Struttura affianca regolarmente il Direttore nelle consulenze specialistiche ematologiche nei vari reparti del Sacco e negli Istituti convenzionati. La Struttura oltre a fornire un servizio estremamente qualificato ai vari reparti dell’ASST ed ai colleghi di altri Istituti, si integra attivamente con le attività regionali in ambito ematologico promosse dalla Rete Ematologica Lombarda facendo attivamente parte delle Commissioni specifiche di patologia. Inoltre, per quanto riguarda le malattie emorragiche e trombotiche, il responsabile di questa Struttura partecipa alle attività della Federazione Centri Sorveglianza Anticoagulati (FCSA) garantendo un servizio certificato e qualificato.
La struttura svolge attività sanitarie a favore dei pazienti complessi affetti da malattie ematologiche maligne (leucemie, linfomi e mielomi) e benigne (anemie, malattie emorragiche e trombotiche).
L’attività terapeutica ha assunto crescenti caratteristiche di complessità in quanto è rivolta a tipologie di pazienti con caratteristiche peculiari come medicina di genere nelle donne gravide, neonati, pazienti oncologici ed ematooncologici, pazienti anziani.
Le prestazioni vengono solitamente erogate in regime ambulatoriale (anche in tipologia MAC) ma è previsto che in determinate condizioni questi accedano al ricovero (almeno in regime di Day Hospital). Gran parte dell’attività è comunque rendicontata in regime ambulatoriale MAC soprattutto nel caso di pazienti con malattie ematologiche o per i follow‐up dei pazienti in terapia anticoagulante.

La collocazione di questa attività a carattere prevalentemente clinico nel Dipartimento dei servizi è risultata necessaria affinché le attività cliniche e dei laboratori specialistici (sia di ematologia, sia medicina trasfusionale) convergano verso le stesse pratiche nell’uso del sangue che non possono prescindere da una diagnosi adeguata.

Principale casistica trattata
  • leucemie, linfomi e mielomi
  • anemie, malattie emorragiche e trombotiche