burger mobile
logo
Sede Legale ASST Fatebenefratelli Sacco
Via G.B Grassi, 74 . 20157 - Milano | CF e PI:09319690963
IBAN: IT47A0538701615000042209922
protocollo.generale@pec.asst-fbf-sacco.it

Fondazione Francesca Rava dona 400 uova di pasqua all'ospedale Sacco e al Buzzi

- © 2021 Asst Fatebebenfratelli Sacco
02/04/2021

Sin dall'inizio dell'emergenza Covid-19 la Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus è impegnata in prima linea per rispondere alle richieste di aiuto degli ospedali a cui ha già tempestivamente donato attrezzature per le Terapie Intensive e inviato volontari sanitari specializzati.

Ed ora, in occasione della Pasqua, la Fondazione porta un messaggio di speranza donando delle uova di cioccolato ai bambini e al personale sanitario del Reparto di Pediatria degli ospedali Sacco e Buzzi.

Nome

La consegna delle uova di Pasqua è avvenuta questa mattina alla presenza della prof.ssa Chiara Cogliati, direttore medicina interna dell’ospedale Luigi Sacco, della prof.ssaVania Giacomet, responsabile pediatria Sacco e di Mariavittoria Rava, Presidente Fondazione Francesca Rava N.P.H.Italia Onlus.

“Siamo felici e onorati di essere oggi all’ospedale Luigi Sacco e Vittore Buzzi di Milano per portare un messaggio d’amore e speranza in occasione della Santa Pasqua per i bimbi ricoverati nel Reparto di Pediatria e per il personale sanitario, soprattutto in un periodo storico così complesso”, afferma Mariavittoria Rava, Presidente Fondazione Francesca Rava N.P.H.Italia Onlus: “Abbiamo lavorato senza sosta sin dalla prima ondata della pandemia e continuiamo ad essere sempre in prima linea al fianco dei medici e del personale sanitario che affrontano con grande impegno e tenacia l’emergenza sanitaria. A loro e ai piccoli pazienti va il nostro più caloroso augurio, affinchè sia una Pasqua di vera rinascita”.

All’ospedale Sacco la Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus ha allestito un reparto di terapia sub-intensiva Covid da 30 posti letto convertendo 2 reparti di Medicina Generale, diretti dalla prof.ssa Chiara Cogliati. Sono stati inoltre eseguiti i lavori per l'impianto di collegamento dei monitor alla centralina di controllo del personale sanitario, consegnati 30 letti di degenza elettrici, un importante macchinario mobile per radiografie al posto letto, 2 monitor e i telemetri per la misurazione dei parametri vitali quali ECG e saturazione di ossigeno, estensibili fino a 48 pazienti.

Inoltre la Fondazione Francesca Rava ha collaborato per diversi anni con l'ospedale Buzzi per la formazione dello staff del reparto maternità dell'ospedale pediatrico N.P.H. Saint Damien in Haiti.

 

Affrontiamo insieme l’emergenza Covid-19 - Ritorno a scuola  →