burger mobile
logo
Sede Legale ASST Fatebenefratelli Sacco
Via G.B Grassi, 74 . 20157 - Milano | CF e PI:09319690963
IBAN: IT47A0538701615000042209922
protocollo.generale@pec.asst-fbf-sacco.it

Empatia e disconnessione empatica nella relazione clinico-paziente

- © 2021 Asst Fatebebenfratelli Sacco
25/02/2019

Mercoledì 20 marzo 2019,  alle 8:30, presso Villa ScheiblerVia Felice Orsini - 21, si terrà l'incontro "Empatia e disconnessione empatica nella relazione clinico-paziente", organizzato dall'Associazione Amici Della Mente.

Iscrizione gratuita

info@amicidellamente.org

www.amicidellamente.org

PERCHE’ QUESTO SEMINARIO

Negli ultimi anni la necessità di orientare empaticamente la relazione clinica ha acquisito una crescente rilevanza non solo nei contesti ospedalieri ma anche nell’opinione pubblica. Gli approfondimenti relativi all’umanizzazione della cura, alla medicina narrativa e nello specifico ambito della salute mentale, a quello della Recovery, hanno infatti segnato una precisa direzione di approccio alla cura, riconoscendo alla modalità empatica un'importante funzione sia nel ridurre i possibili conflitti operatore-paziente e i conseguenti pericoli della disconnessione empatica, sia nel prevenire gli effetti del burnout. Tuttavia ancora adesso, anche negli ambienti di cura, intorno al concetto di empatia si riscontra una significativa disomogeneità nel definirla. Alcune volte la si confonde con la “simpatia” ovvero con la capacità di condividere gli aspetti personologici dell’altro (i suoi valori, le sue passioni), mentre invece la comprensione empatica si basa sulla necessità di accogliere l’altro nel rispetto delle sue diversità sospendendo il giudizio. Oppure viene intesa come un costrutto astratto che inerisce gli ambiti teorici (come la filosofia, l’etica, etc.) e quindi non utile negli ambiti scientifici, mentre invece sappiamo dell’esistenza di una base neurale dell’empatia di cui il sistema dei neuroni specchio è una delle componenti delle rete. In ragione di tali considerazione questo seminario si è posto un duplice obiettivo: quello di poter ovviare a queste distorsioni proponendo un approfondimento che possa permettere un maggior chiarimento degli aspetti teorici relativi all’empatia e quello di poter offrire all’operatore sanitario l’acquisizione di competenze pratiche nell’utilizzo di strategie empaticamente connotate nella relazione con il paziente.