burger mobile
logo
Sede Legale ASST Fatebenefratelli Sacco
Via G.B Grassi, 74 . 20157 - Milano | CF e PI:09319690963
IBAN: IT47A0538701615000042209922
protocollo.generale@pec.asst-fbf-sacco.it

ICPS Centro Internazionale per gli Antiparassitari e la Prevenzione Sanitaria

Il Centro Internazionale per gli Antiparassitari e la Prevenzione Sanitaria (ICPS) è stato istituito dalla Regione Lombardia su proposta dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano e d’intesa con il Ministero della Salute.

L’ICPS si caratterizza come un centro polivalente di sanità pubblica a sostegno dei programmi di lavoro della Regione Lombardia, garantendo i contatti internazionali, il legame con l’OMS e l’Università di Milano.

Elemento caratterizzante di tutto il personale è la capacità di relazionarsi e lavorare in ambiti internazionali secondo un approccio multidisciplinare e di integrare diversi aspetti:

  • risk assessment
  • supporto al risk management
  • ricerca orientata alle politiche regionali, nazionali ed europee, e internazionali.

Partecipano e collaborano alle attività di ICPS biologi, chimici, fisici, tossicologi, medici del lavoro, agronomi e laureati in scienze ambientali.

Il personale ICPS ha competenze avanzate in tossicologia e salute occupazionale, in ecotossicologia e impatto ambientale, in sicurezza alimentare, chimica ambientale e gestione ed elaborazione di dati sanitari e territoriali.

ICPS svolge:

  • Attività di sostegno alla DG Welfare, Prevenzione e Struttura Ambienti di vita e di lavoro, della regione Lombardia nell’ambito della rilevazione dei dati di vendita dei prodotti fitosanitari ad uso agricolo tramite il software FITOWEB 290
  • Attività di sostegno tecnico-scientifico e consulenza ai diversi protagonisti dei sistemi amministrativi regionali e locali nel far fronte ai propri adempimenti, con particolare attenzione al personale coinvolto nella prevenzione del rischio chimico (Tecnici della Prevenzione ATS, Medici dei Dipartimenti di Prevenzione Medica e delle UOOML) con compiti di controllo e vigilanza in materia REACH/CLP.
  • Collaborazione tecnico-scientifica con le DG Agricoltura, Welfare e Reti della Regione Lombardia in tema di uso sostenibile e monitoraggio dei prodotti fitosanitari.
  • Collaborazione tecnico-scientifica con il Laboratorio Sanità Pubblica dell’ATS Città Metropolitana nell’ambito dei controlli sui residui fitosanitari in alimenti e acque ad uso umano.
  • Consulenza scientifica e sostegno tecnico al Ministero della Salute sia nell’ambito della registrazione delle sostanze attive a livello europeo sia nell’ambito del processo di autorizzazione di prodotti fitosanitari per la loro commercializzazione a livello nazionale e europeo.
  • Attività di docenza e organizzazione di corsi di formazione nell’ambito dei corsi di laurea e di specializzazione

 

Principali ambiti di ricerca

ICPS svolge attività di valutazione, ricerca e formazione nel campo del rischio per la salute umana e l’ambiente derivante dall’esposizione a sostanze chimiche; tale attività è svolta per conto del Ministero della Salute e dell’Ambiente, dell’Unione Europea (European Food Safety Authority, European Medicines Agency, DG SANCO e DG Research) e della Regione Lombardia.

Riconosciuto fino al 2013 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come Centro di Collaborazione per la Medicina del Lavoro, dal 2014 ICPS è componente del WHO Network for Risk Assessment.

Attività didattica

Il volume della attività didattica è indicato dagli insegnamenti espletati:

  • Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia.
  • Corsi di Specializzazione in Medicina del Lavoro, e in Scienza dell’Alimentazione.
  • Laurea Triennale in Tecniche della Prevenzione negli Ambienti di vita e lavoro.
  • Laurea Magistrale in Scienze della Prevenzione.
  • Assistenza alla preparazione di tesi di Laurea o Specializzazione.
  • Lezioni integrative in altri tre corsi.
  • Master in Safety Assessment of Xenobiotics and Biotechnological Products.
  • Tirocinii di Laurea Magistrale in Safety Assessment of Xenobiotics and Biotechnological Products (SAXBi).
  • Corso di Methods of analysis of chemicals in water, air, biological fluids, tissues, food (SAXBi).

 

Aree di eccellenza
  • Progettazione, sviluppo e gestione di progetti e attività in ambito di medicina preventiva e sanità pubblica a livello nazionale ed internazionale.
  • Partecipazione al processo di registrazione dei fitofarmaci a livello europeo e nazionale. Tale attività comporta la gestione del processo di registrazione europea delle sostanze attive (valutazione tecnico-scientifica e preparazione dei documenti di valutazione in base alle linee guida europee, nei tempi previsti dalle scadenze europee), e del processo di autorizzazione italiana o zonale (Sud Europa) dei prodotti fitosanitari (valutazione tecnico-scientifica e preparazione dei documenti di valutazione in base alle linee guida europee e italiane, nei tempi previsti, ive comprese la classificazione ed etichettatura ai fini della protezione dell’uomo e dell’ambiente).
  • Partecipazione ai tavoli tecnici della SETAC (Society of Environmental Toxicology and Chemistry) per il ramo italiano.
Collaborazioni nazionali e internazionali

ICPS ha stabilito collaborazioni con l’Istituto Mario Negri, con Istituzioni olandesi (RIVM e PRI) e francesi (ANSES) per la realizzazione di progetti di ricerca nell’ambito del risk assessment con finanziamento pubblico e privato (SYNGENTA/CEFIC –LRI/EFSA).

Partecipazione ai lavori del Comitato Tecnico per la Nutrizione e la Sanità Animale - sottocomitato Prodotti Fitosanitari, presso il Ministero della Salute, per quanto riguarda la valutazione del destino e comportamento ambientale, e del rischio per l’operatore nell’ambito della registrazione nazionale di prodotti fitosanitari e per le attività che sono connesse alla revisione delle sostanze attive già in commercio.

Il Joint FAO/WHO Meeting on Pesticide Residues (JMPR) è un organismo amministrato congiuntamente dalla FAO e dall’OMS che si riunisce ogni anno per valutare il rischio tossicologico associato alla presenza di residui di pesticidi negli alimenti, con la partecipazione di circa 40 esperti da tutto il mondo. Le conclusioni del JMPR sono recepite dal Codex Committee on Pesticide Residues che regola il commercio mondiale delle derrate alimentari.

 

Principale casistica trattata
  • Tossicologia professionale
  • Tossicologia ambientale
  • Ecotossicologia e destino ambientale delle sostanze attive
  • Classificazione ed etichettatura delle sostanze chimiche
  • Sistemi informativi Geografici ed elaborazioni dati sanitari e territoriali