burger mobile
logo
Sede Legale ASST Fatebenefratelli Sacco
Via G.B Grassi, 74 . 20157 - Milano | CF e PI:09319690963
IBAN: IT57W0311101603000000009130
protocollo.generale@pec.asst-fbf-sacco.it

Disabilità

MISURA B1 A FAVORE DELLE PERSONE IN CONDIZIONE DI DISABILITA GRAVISSIMA - PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE FNA 2019 – DGR 2720/2019 - DGR 2682/2020

Con D.G.R. n. XI/2862 del 18/02/2020, ad integrazione della precedente DGR n. XI/2720/2019, Regione Lombardia ha approvato il Programma operativo regionale annualità 2019 – Esercizio 2020 relativo alle Misure a sostegno delle persone con disabilità gravissima Misura B1 . La Misura è finalizzata a garantire la permanenza a domicilio e nel proprio contesto di vita delle persone con disabilità gravissima.

Le persone con disabilità gravissima sono coloro che si trovano in una delle condizioni elencate nel Decreto interministeriale Fondo Nazionale per le Non Autosufficienze (FNA) anno 2016, all’art 2, comma 2, lettere da a) ad i), riconfermate all’art 2, comma 2 del DPCM 21/11/2019 – relativo al triennio 2019-2021, annualità FNA 2019.

L’annualità FNA 2019 si realizza dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020 sulla base delle risorse disponibili assegnate alle Agenzie per la Tutela della Salute (ATS) .

Le persone disabili gravissime, sia quelle in carico al 31/12/2019 sia quelle di nuovo accesso, devono presentare la domanda di valutazione multidimensionale per l’accesso alla misura B1 alla propria Azienda Sociosanitaria Territoriale (ASST) sulla modulistica regionale prevista.

A conclusione della fase di rivalutazione delle persone già in carico al 31/01/2020, le ASST procederanno alla valutazione multidimensionale dei cittadini che presentino istanza per un nuovo accesso con decorrenza nel 2020, secondo i criteri stabiliti nella dgr n. XI/2862/2020.

Le domande di nuovo accesso alla Misura B1 sono accoglibili dal 1 gennaio 2020 e fino al 30 settembre 2020.

Le persone con disabilità gravissima, sia quelle prese in carico con FNA 2018 e rivalutate alla luce dei nuovi criteri di erogazione della Misura B1, sia quelle di nuovo accesso, vengono inserite da ATS nell’elenco ordinato in base al valore ISEE e tenuto conto della data di protocollazione dell’istanza.

Tali elenchi, aggiornati trimestralmente, potranno essere utilizzati solo qualora non ci fossero risorse disponibili a coprire tutte le richieste.

Per le persone di nuovo accesso che presenteranno istanza entro il 30 settembre 2020 e la cui valutazione non avverrà entro questa stessa data, le attività valutative dovranno concludersi entro il 31 ottobre 2020 e il Buono verrà riconosciuto dal 1° novembre 2020.

Si informa che Regione Lombardia, con la DGR XI/2954 del 16/03/2020 relativa alle determinazioni conseguenti all'emergenza covid-19 per i rinnovi domande Misura B1, riconosce e garantisce la continuità alle persone prese in carico con la Misura B1 al 31 gennaio 2020 per i mesi di febbraio e marzo anche in caso di mancata presentazione della domanda o incompletezza documentale della stessa, e a prescindere dalla valutazione della condizione economica (ISEE).

Inoltre viene posticipato il termine di presentazione della domanda al 30 aprile 2020 per le tutte persone in continuità.

Informazioni e contatti:

Le informazioni sui criteri e sulle modalità di accesso alla misura possono essere richieste ai Punti Fragilità delle ASST di residenza.

Da lunedì 4 maggio 2020 l’accesso ai Punti Fragilità gestiti dall' ASST Fatebenefratelli -Sacco è previsto SOLO SU APPUNTAMENTO.

Sistema di PRENOTAZIONE: attraverso email e telefono.

I telefoni sono attivi dal lunedì al venerdì 9.00 – 12.30 e 13.30 - 15.00

Tuttavia, pur sconsigliando l’accesso di persona, solo per esigenze indifferibili, i Punti Fragilità saranno accessibili all’utenza, nel rispetto delle misure igienico sanitarie previste e raccomandate dal DPCM del 26.4.2020 ai fini del contenimento della diffusione del coronavirus:

  • Via Ricordi 1: lunedì, mercoledì e venerdì 9 – 11

  • Via Oglio 18: lunedì, mercoledì e venerdì 9 – 11

  • Piazzale Accursio 7 : lunedì, mercoledì e venerdì 9 – 11

 

MODULISTICA: IN ALLEGATO

 

  • COLLEGIO ALUNNO DISABILE: per l’accertamento dell’handicap ai fini dell’integrazione scolastica DPCM 185/06

 

Da lunedì 4 maggio 2020 l’accoglienza di nuove richieste e aggravamenti avverrà on-line, per cui è vivamente sconsigliato l’accesso diretto presso le sedi.

Per le domande dei rinnovi in scadenza Regione Lombardia ha emanato recenti direttive con le quali stabilisce che i rinnovi verranno prorogati automaticamente per un anno.

L’individuazione dell’alunno disabile ai fini dell’integrazione scolastica avviene tramite un accertamento da parte di un Collegio istituito presso le Aziende Socio Sanitarie Territoriali (ASST).

Tale accertamento garantisce ai bambini che hanno alcune difficoltà fisiche o psichiche, il diritto soggettivo ad usufruire di supporti (insegnate di sostegno, educatore, assistente alla persona ).

La visita di Accertamento viene effettuata entro 60 giorni dal ricevimento della domanda completa della documentazione richiesta. Al termine dell’accertamento il Collegio rilascia al genitore/tutore il verbale.

CHI NE HA DIRITTO:

L’accertamento dell’alunno con disabilità può essere effettuato solo per gli alunni che abbiano già eseguito un inquadramento diagnostico e funzionale da parte dello specialista specifico per la patologia, dal quale sia emersa la presenza di una situazione di disabilità associata alla necessità di garantire supporti alla integrazione scolastica.

COSA PRESENTARE ALLA ASST DI RESIDENZA

La domanda va presentata in base alla residenza dell’alunno, presso il Collegio della ASST di riferimento, allegando:

• Domanda compilata dal genitore

• Modello consenso al trattamento dei dati personali e sanitari

• Certificato dello specialista con diagnosi (codice ICD 10) e relazione clinica redatti da uno specialista nella branca di pertinenza della patologia rilevata (neuropsichiatra infantile, psicologo solo in caso di patologia psichica o altro specialista) di struttura pubblica o privata accreditata, dai quali emerga una condizione di disabilità associata alla necessità di garantire supporti all'integrazione scolastica

• Copia documento di identità del minore/ interessato

• Copia documento di identità del genitore/tutore

• Eventuale altra documentazione (copia verbale di invalidità e certificato di gravità ai sensi L.104/92 se in possesso)

Nel caso la domanda compilata dal genitore venga presentata da un delegato oltre ai documenti sopra indicati sono necessari :

1. delega con firma del delegante (genitore)

2. fotocopia del documento di identità del delegato e del delegante

Il genitore/tutore del minore dovrà infine consegnare alla scuola i seguenti documenti:

• il Verbale di Accertamento rilasciato dal Collegio di Accertamento dell’ASST

• la certificazione redatta dallo specialista (diagnosi funzionale) che ha in carico il minore con l’indicazione dei supporti più opportuni

DOVE ANDARE:

Gli indirizzi email a cui inviare le nuove richieste e gli aggravamenti sono i seguenti:

Per gli utenti che non hanno il supporto informatico è possibile prendere un appuntamento telefonico per consegnare in sede le domande:

  • Collegio 1 – sede di Via Ricordi 1 (Municipi 1-2-3-8-9)

    tel. 02 63634977 lunedì, mercoledì e venerdì 9 - 12

  • Collegio 2 – sede di Via Oglio 18 (Municipi 4-5-6-7)

    tel. 02 63634911 martedì, giovedì 9 - 12

 


Ultima modifica: 05/05/2020 13:27:54