burger mobile
logo
Sede Legale ASST Fatebenefratelli Sacco
Via G.B Grassi, 74 . 20157 - Milano | CF e PI:09319690963
IBAN: IT47A0538701615000042209922
protocollo.generale@pec.asst-fbf-sacco.it

Farmacologia Clinica

Il Servizio svolto dall’Unità Operativa di Farmacologia Clinica, mediato dal medico curante, riguarda tutti gli aspetti connessi con la vita del farmaco una volta entrato nell’organismo umano: la concentrazione che esso raggiunge, i tempi di permanenza e la sua eliminazione, gli effetti su di esso del profilo genetico, e le sue eventuali interazioni con altri farmaci somministrati al paziente.

Questo servizio è fondato su tre attività: farmacocinetica, farmacogenetica e counselling farmacologico, svolte da professionisti specializzati e dedicati, che lavorano in un team organico, in cui le informazioni generate dalle tre attività si fondono nel definire un approccio di medicina personalizzata per il singolo paziente.

Le attività svolte dal servizio di farmacocinetica, farmacogenetica e counselling farmacologico e le modalità di accesso sono esposte in dettaglio nella sezione Eccellenze e Collaborazioni il servizio è accessibile con prescrizione presso gli ambulatori della ASST (vedi sezione ambulatori). 

Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi

Accesso diretto
Lun-ven: 7.30-10.00
Sab: 7.30-9.00

Ospedale Fatebenefratelli e Oftalmico

Accesso diretto
Lun-ven: 7.15-9.45

Ospedale Luigi Sacco
Poliambulatorio Pansini

 

Accesso diretto
lun-ven: 7.00-12.00

Per prelievi a pazienti di età inferiore ai 14 anni

Padiglione 6 - piano terra presso gli ambulatori di Pediatria.

Per informazioni: 02 3904.2280

 

Pio Albergo Trivulzio
Via Trivulzio 15

 

Dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 9.00

Ospedale Macedonio Melloni
Ingresso da Via Macedonio Melloni 55

 

Accesso diretto
lun-ven: 7.30 - 10.00



Per i medici:

  • Pazienti degenti: inviare, all'indirizzo sotto riportato, i campioni accompagnati da una "Richiesta analisi di laboratorio in strutture sanitarie esterne" firmata dalla vostra Direzione Sanitaria. Tale modulo che è necessario per richiedere il rimborso per la prestazione fornita, deve riportare: richiesta per estrazione DNA; richiesta per Farmacogenetica (specificare esame e cod. come da file allegato)
  • I pazienti si possono recare al nostro poliambulatorio con regolare impegnativa regionale con la seguente dicitura: richiesta per estrazione DNA e analisi Farmacogenetica (specificare esame e cod. come da tabella allegata)

 

Counselling farmacologico mediante modulo allegato da inviare per mail a farmacovigilanza@unimi.it

Principali ambiti di ricerca

La Farmacologia clinica svolge ricerca in ambito di farmacologia molecolare e cellulare e farmacologia clinica nel campo delle patologie muscolari degenerative, della efficacia e sicurezza dei farmaci antipsicotici e dei farmaci antivirali, e della farmacologia pediatrica in particolare nella farmacovigilanza.

Sviluppa metodologie fini di analisi quantitativa dei farmaci e di analisi farmacogenetica.

Attività didattica

La Farmacologia clinica è sede di insegnamento di Farmacologia clinica del Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Medicina e Chirurgia.

E’ sede di attività professionalizzanti per gli studenti del 5° e 6° anno e di tutoraggio per la tesi di Laurea in Medicina e Chirurgia, Biologia, Biotecnologie, Farmacia e CTF.

Collabora con i Corsi di Laurea in Infermieristica, Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva, Tecniche della Riabilitazione Psichiatrica, Logopedia ed Educazione professionale (attività didattiche frontali e tutoraggio per tesisti).

La Farmacologia clinica è una sede della Scuola di Specializzazione in Farmacologia e Tossicologia clinica dell’Università degli Studi di Milano e del Dottorato di Ricerca in Scienze farmacologiche sperimentali e cliniche.

Aree di eccellenza

Servizio di Farmacogenetica

L’attività diagnostica del laboratorio di farmacogenetica è volta alla comprensione dei meccanismi di risposta individuale al trattamento farmacologico in termini di efficacia e tossicità. Attraverso metodiche di diagnostica molecolare, CE-IVD o validate “home-made” con sequenziamento e controlli di qualità interni ed esterni, si analizzano marcatori genetici, definiti polimorfismi, rilevanti per la predizione di alterate risposte al farmaco.

Sono effettuati test di sensibilità/tossicità per le principali categorie di farmaci: antidepressivi, antipsicotici, antiepilettici, immunosoppressori, chemioterapici, antiestrogeni, cardiovascolari, antiretrovirali/antivirali. Sono inoltre valutate le vie enzimatiche (enzimi di fase I e II) e di trasporto cellulare che regolano la biodisponibilità del farmaco.

Attualmente sono disponibili più di 30 test diagnostici, per un totale di circa 100 polimorfismi indagati (vedi scheda allegata). L’analisi viene effettuata su sangue intero fresco conservato in EDTA, con impegnativa SSN o con richiesta della Direzione Sanitaria, nel caso di strutture esterne o in convenzione, qualora sia stata stipulata. La richiesta del test farmacogenetico deve essere accompagnata dal modulo del consenso informato debitamente compilato e firmato dal paziente e dal medico richiedente (vedi documento allegato).

E’ consigliabile inviare, a supporto, i dati essenziali i dati essenziali del paziente e della sua terapia al’indirizzo mail cristina.montrasio@asst-fbf-sacco.it. Il servizio è a disposizione anche per consulenze farmacogenetiche ai medici, incluso l’eventuale suggerimento di aggiuntivi approcci di approfondimento diagnostici e di dosaggio del farmaco.

Servizio di Farmacocinetica/Therapeutic Drug Monitoring

Il monitoraggio terapeutico del farmaco (TDM) consiste essenzialmente nella determinazione delle concentrazioni di farmaco nel sangue e nell’eventuale variazione della posologia sulla base di tali risultanze. Il TDM fornisce al clinico suggerimenti pratici in merito alle eventuali ed opportune variazioni di dosaggio per quei farmaci in cui è stata dimostrata una correlazione tra le concentrazioni ematiche e l’efficacia e/o la tossicità dello stesso.

Il TDM è uno strumento importante, utilizzato da anni nella pratica clinica quotidiana per l’ottimizzazione della terapia nei pazienti in trattamento con farmaci con basso terapeutico ristretto. Vi sono tuttavia particolari condizioni fisio-patologiche che possono richiedere l’applicazione del TDM anche per farmaci considerati tradizionalmente “più sicuri”, con indice terapeutico ampio, che sono di uso comune nella pratica quotidiana e in cui abbiamo già verificato un’ampia variabilità nell’esposizione che spesso può portare a risposte cliniche, sia in termini di efficacia che di tossicità, non ottimali.

Il TDM è quindi di estrema utilità nella pratica clinica, in quanto permette di:

  • ottimizzare la risposta terapeutica di ogni paziente;
  • limitare la comparsa di tossicità legata al trattamento farmacologico:
  • controllare il rischio di interazioni poli-farmacologiche;
  • evitare un accumulo di farmaco nel paziente con insufficienza d’organo (fegato, reni);
  • stabilire la dose ottimale di farmaco nel paziente “atipico” (bambino, anziano, gestante)

Attualmente sono disponibili più di 70 test diagnostici per varie classi di farmaci (vedasi scheda allegata). L’esame può essere effettuato con impegnativa SSN o con richiesta della Direzione Sanitaria, nel caso di strutture esterne, o in convenzione, qualora sia stata stipulata

E’ consigliabile inviare, a supporto, i dati essenziali del paziente e della sua terapia al’indirizzo mail dario.cattaneo@asst-fbf-sacco.it. Il servizio è a disposizione anche per consulenze farmacogenetiche ai medici incluso l’eventuale suggerimento di aggiuntivi approcci di approfondimento diagnostici e di farmacogenetica.

Counselling farmacologico e farmacovigilanza

La Farmacologia clinica offre un servizio gratuito di analisi del profilo farmacologico paziente-specifico gestito da specialisti in farmacologia clinica. Il servizio analizza e sistematizza sulla base dei dati forniti dal clinico, il profilo del farmaco, le interazioni farmaco-farmaco, farmaco-dispositivi medici, farmaco-integratori e farmaco-alimenti cosi come indicato dalla “Raccomandazione n. 17 per la riconciliazione della terapia farmacologica”, emanata dal Ministero della Salute nel dicembre 2014 e dalle linee guida Risk Management per l’anno 2017 di Regione Lombardia (Protocollo G1.2016.0039962 del 21/12/2016). Il Servizio è in grado di offrire consulenze anche su interazioni non note, ovvero non reperibili in alcun database di comune disponibilità. Le informazioni potranno essere utili ad una ottimizzazione della terapia.

Ove possibile, e certamente per i casi urgenti, la consulenza verrà evasa in giornata.

La richiesta da parte del clinico, contenente i dati essenziali del paziente e della sua terapia deve essere inviata mediante il modulo allegato all’indirizzo e mail farmacoviglanza@unimi.it. Per qualsiasi informazione siamo contattabili telefonicamente e via fax ai numeri sotto riportati.

Collaborazioni nazionali e internazionali

collaborazioni nazionali:

  • Università della Capagna Luigi Vanvitelli
  • Università di Catania 
  • Università di Urbino
  • Università di Bologna 
  • Università di Padova
  • Università della Tuscia 
  • IRCCS E Medea 
  • IRCCS Fondazione Cà Granda Ospedale Maggiore Policlinico
  • IRCCS  Istituto Nazionale dei Tumori
  • Centri Regionali di Farmacovigilanza di Lombardia, Veneto, Campania, Toscana e Sicilia
  • Consiglio Nazionale delle Ricerche

Collaborazioni Internazionali:

  • Università di Limoges
  • Università Segalene di Bordeaux
  • Università di Tampa
  • Università Nazionale di Singapore
  • Università di Magdeburgo
  • Università di Kiel
  • Università di Barcellona Pompeu Fabra
  • Università di Bristol
  • Sanford Burnham Prebys Institute di San Diego
  • International Association for Therapeutic Drug Monitoring and Clinical Toxicoloogy
  • European Association for Clinical Pharmacology and Therapeutics